Fase 2: rimodulazione attività indifferibili autoscuole!

blank

Oggetto: Riprese delle attività da rendersi a cura degli Uffici periferici del Dipartimento Trasporti. Rimodulazione delle attività indifferibili.

 

 

 

Con le precedenti circolari sono state impartite disposizioni in ordine alle attività indifferibili di competenza degli Uffici periferici del Dipartimento del Ministero dei Trasporti.

Con l’ultima circolare, in ordine cronologico, Prot. n. 2807 del 30 Aprile, concernente: “Artt. 92, comma 4 e 103, commi 1 e 2, decreto-legge 17 Marzo 2020, n. 18 (Proroga e sospensione di termini in considerazione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19), convertito con Legge 24 Aprile 2020, n. 27 e Art. 37, decreto-legge 8 Aprile 2020, n. 23 (Misure urgenti in materia di accesso al credito e di adempimenti fiscali per le imprese, di poteri speciali nei settori strategici, nonché interventi in materia di salute e lavoro di proroga di termini amministrativi e processuali)”, è stato riportato l’elenco delle attività indifferibili, comprese quelle da rendersi in presenza, con le relative date  di ripresa.  

 

A seguito delle ulteriori disposizioni in materia di contenimento del contagio epidemiologico da COVID-19  di cui al DPCM del 17 Maggio 2020 che recepisce le linee guida per la riapertura delle attività economiche e produttive della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome del 16 Maggio 2020, è necessario intervenire sui  taluni dei contenuti della citata Circolare Prot. n. 2807 e, nella fattispecie, per la parte riguardante l’elencazione delle attività indifferibili.

 

Pertanto, a parziale modifica dei contenuti della circolare testé citata e proponendone una formulazione complementare per evitare eventuali possibili omissioni tra le attività di competenza degli Uffici periferici  dell’Amministrazione, si dispone quanto segue.

 

Fermo restando la possibilità da parte dei  Direttori degli Uffici  di operare limitate rimodulazioni delle tempistiche di avvio indicate nella presente in ragione di specifiche esigenze connesse a fattori di natura locale, a partire dal prossimo 25 Maggio, tutti gli uffici periferici riprenderanno tutte le attività di competenza, anche quelle da rendere in presenza, ad eccezione di:

 

 

– Attività di Sportello telematico dell’automobilista, fermo restando il controllo sulle attività degli STA;

 

– Revisione periodica degli autoveicoli di massa complessiva non superiore a 3500 kg;

 

– Revisione dei ciclomotori, dei motocicli, dei tricicli e dei quadricicli.

 

 

Si conferma, con particolare riferimento alle attività tecniche di visita e prova a norma dell’Art.75/78 del Codice della Strada, di competenza degli Uffici della Motorizzazione Civile, la ineludibile necessità di adottare, almeno in una prima fase, la massima cautela nella ripresa delle attività, in particolare in ambito Legge n. 870/86, nel rispetto delle linee guida generali, già contenute nella Circolare Prot. n. 2807 del 30 Aprile 2020 e delle linee guida della Circolare Prot. n. 178 del 20 Maggio 2020.

 

La Circolare Prot. n. 2807 del 30 Aprile 2020 deve ritenersi sostituita dalla presente per la parte riguardante le attività indifferibili.

 

Tutte le iniziative sopra evidenziate si intendono a carattere provvisorio e riferite alla specifica fase evolutiva dell’emergenza sanitaria in atto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

IL CAPO DIPARTIMENTO

(Dott.ssa Speranzina De Matteo)